fbpx
Simon Shadowhunters personaggi

Simon Shadowhunters personaggi

Simon Lewis è uno dei personaggi di Shadowhunters, è un mondano inizialmente, il miglior amico di Clary Fray.

Attenzione! L’articolo contiene spoiler legati ai libri : Città di ossa, Città di cenere, Città di vetro, Città degli angeli caduti, Città delle anime perdute, Città del fuoco celeste e di Shadowhunters le origini. L’angelo, Il principe, La principessa.

Origini e famiglia

La famiglia di Simon è ebrea. Nella saga sappiamo solo che il padre è deceduto. La madre Elaine è una donna molto credente che ovviamente non ha la minima conoscenza del mondo degli Shadowhunters o dei nascosti. Ha una sorella Rebecca, più grande, e nei momenti di difficoltà penserà spesso a lei. Inoltre lo comprende e lo sostiene anche quando diventa un vampiro, per quanto sia una situazione fuori dal comune per lei.

Rapporto con Clary

Conosce Clary da sempre quasi, si incontrano all’età di sei anni e da allora diventano inseparabili. Vanno a scuola assieme, studiano, si divertono, condividono qualsiasi cosa. Con il tempo lui si innamora di Clary, anche se lei non si accorge nemmeno dei sentimenti che Simon prova. Iniziano anche una relazione ma si rendono conto che sono destinati ad essere migliori amici, visto che Clary è innamorata ormai di Jace e Simon con il tempo inizia a provare qualcosa per Isabelle.
Il loro rapporto di amicizia è una delle più belle, mostrano come può esistere un legame forte tra un un ragazzo e una ragazza e di come alla fine una cotta non rovina il rapporto costruito negli anni. Infatti anche loro continuano la loro amicizia senza mai dare peso a quel periodo confuso dei loro sentimenti. Crescono assieme alla fine e mettono al primo posto la loro amicizia.

Vita da Mondano

Shadowhunters Simon
fonti web

Oltre alla sua amicizia con Clary, aveva una band nella quale suonava il basso. Aveva Erik, Kirk e Matt e successivamente anche Jordan Kyle. Nel libro sono presenti diversi discorsi sul nome che da scegliere per la band, spesso nomi divertenti e assurdi. Nonostante la vita gli venga stravolta dalla conoscenza del mondo delle ombre, Simon cerca di andare avanti con quella che è la normalità tra cui anche suonare in una band.

Vita nel mondo Shadowhunters

Vista la sua amicizia con Clary e il suo desiderio di proteggerla,Simon rimane immischiato negli affari degli Shadowhunters e viene trasformato in vampiro. È una condizione difficile inizialmente perché cerca di continuare la sua vita da mondano, tuttavia si trova spesso in difficoltà. Ovviamente essendo un vampiro non riesce a pronunciare il nome di Dio e per lui è grave visto che proviene da una famiglia ebrea, non può stare al sole quindi deve cambiare le sue abitudini.

Credo che una delle scelte più difficili sia stato allontanarsi dalla sua famiglia per proteggerla. Lui voleva davvero molto bene sia alla madre che alla sorella e ha sofferto molto per la 18lontananza forzata.

Diurno e sacrificio

Come è giusto che sia, l’amico della protagonista diventa un eroe. Fa un percorso di crescita importante, partendo dall’essere un ragazzino un po’ ingenuo al diventare l’eroe che salva tutti. Ha messo prima di se stesso i suoi amici perché con il tempo non solo rimane amico di Clary e si innamora di Isabelle, ma prova affetto anche per Jace, Alec e Magnus con i quali stringe una sorta di amicizia.
Il momento in cui rinuncia alla sua immortalità e ai suoi ricordi è molto doloroso sia per i personaggi che per i lettori. Simon è sempre stato il ragazzo che ha messo al primo posto gli altri, gli amici, la famiglia, il bene superiore, e ogni volta ha sacrificato qualcosa di se stesso fino al momento del sacrificio più grande. Era immortale, un Diurno quindi avrebbe potuto vivere per sempre alla luce del giorno, avrebbe potuto governare i vampiri persino, tuttavia lui non è interessato a nulla del genere. Ama il suo essere normale, vivere una vita tranquilla e quindi preferisce quella e sapere che i suoi amici siano salvi.

Opinione personale

Ho già espresso sopra alcune opinioni su Simon quindi le ripeto: per me è un personaggio di quelli che si trovano raramente in giro, un amico fidato, leale, pronto a fare di tutto per le persone che ama, cerca di mantenere una parvenza di normalità anche nei momenti più difficili e non si ferma davanti a nulla.

Liv

Fonti

La saga di Shadowhunters scritta da Cassandra Clare e Shadowhunters Fandom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: