Deliri da lettrice #11: posizioni da lettore

Buongiorno lettori  e non. Oggi affronteremo un argomento molto importante e un po’ strano: le posizioni del lettore. 

posizioni da lettore

Cosa state pensando? Cosa è quel sorrisino malizioso sul vostro viso? Sto parlando di come “stiamo” mentre leggiamo, fermate la vostra fantasia. Mi sembrava ovvio no?
Ebbene sì, noi lettori non stiamo di certo in un solo posto e in un solo modo quando prendiamo un libro e lo leggiamo. Ahimè ognuno ha il suo luogo preferito, ma alla fine ci facciamo andare bene un po’ tutto purché si riesca a leggere.

Le posizioni

Seduto sulla poltrona con il libro in mano, oppure con le gambe sotto di noi, distesi sul letto con il cuscino che ormai è scivolato giù chissà dove e con il collo che ci implora di sistemarci meglio, con la luce forte del sole che entra dalla finestra, con una lampada che ha ancora poca batteria e guai a lei se si spegne durante una scena importante, insomma, basta leggere.
Ci sono persone che leggono in piedi, altre mentre mangiano. Questo non sono mai riuscita a farlo perché ho il terrore di sporcare e macchiare i libri e poi se scoppio a ridere o a piangere mentre mangio non credo sia una bella cosa. Ci sono quelli che leggono in auto o in treno e ci ho provato anche io. L’auto ahimè non mi ha lasciato fare e per evitare di stare male ho dovuto chiudere tutto mentre il treno è stato più clemente e mi ha permesso di finire un paio di capitoli.

Ci sono quelli che leggono in spiaggia seduti sull’asciugamano, sulla sdraio o direttamente sulla sabbia. Trovano comodo avere il sole che picchia sulla testa e le pagine di un bel libro davanti. Anche qui ho il terrore di rovinare il libro, ma vi assicuro che ci sono i temerari che hanno più coraggio di me.

Si legge per terra, con le gambe sollevate così aiutiamo la circolazione, mentre ci si lava i denti (come ho già ribadito in passato siamo gente particolare), si legge mentre si cucina o persino mentre ci si rilassa in piscina o proprio nella vasca.

Diverse posizioni per stare a leggere e alla fine ci facciamo andare bene tutto. E quale è la vostra posizione preferita?

Per altri deliri, visitate la pagina Deliri da lettrice

Informazioni

Il contenuto pubblicato sopra è protetto dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d’autore, legge n. 633/1941. Tutti i diritti sono riservati.

L’articolo è stato scritto in modo ironico e con un tono divertente, e va preso come tale. Non è un manifesto contro chi non legge o una riflessione estremista per chi invece lo fa.

    Be First to Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *