Deliri da lettrice #2: perché lo leggi, c’è il film

Lettori, accaniti o meno, quante volte avete sentito la frase, anzi, l’eresia: Perché lo leggi se c’è il film?

Ebbene non è una domanda retorica o una frase da facebook, succede davvero. Ci sono persone che lo chiedono, in tono serio, anche se non so quante di esse siano ancora vive dopo che sono state fulminate dal nostro sguardo assassino. Tornando seri e meno estremisti, quante volte ci dicono questa cosa: esce/è uscito il film, vedi quello che si fa prima, ma il film mostra le cose, è più facile; non ho tempo per leggere, vedo il film.

Eh no cari miei, i film e i libri sono due dimensioni diverse. Un po’ come dire che il Sole e Rigel sono uguali! Un astrofisico potrebbe morire a sentire questo. (spiegazione: Rigel è una delle stelle più luminose che vediamo nel cielo ed ha un raggio circa 80 volte più grande di quello del sole, non proprio uguali direi). Ecco, i film sono come il Sole: belli, abbaglianti, ci trasmettono un sacco di emozioni. I libri invece, beh, sono come Rigel: supergiganti blu che sono molto molto meglio del film. Rendo l’idea?

saga harry potter
I 7 libri di Harry Potter, J.K Rowling

Ok, calmiamo un po’ il mio entusiasmo che ha mischiato libri, astrofisica e film e spieghiamo il concetto: i film ci danno immagini, vediamo persone che ridono, piangono, che ci trasmettono sicuramente qualcosa. Danno vita a quelli che sono i personaggi di libri, favole, sceneggiature, portano in vita delle idee. Tuttavia non riescono a domare la sete del lettore pignolo che ogni 3 minuti urla: nel libro non era così!!! Ebbene siamo tutti simili in questo, chi lo dice a volte alta, chi lo tiene per sé, ma lo facciamo. Perché?

I lettori sono sognatori

Potreste pensare che agiamo in questo modo per farci vedere, per ribadire che noi abbiamo letto e altri no, per vantarci della nostra conoscenza. Ok, qualcuno lo fa per queste ragioni, tuttavia la maggior parte di noi lo fa per un motivo semplicissimo: siamo lettori esigenti che mentre hanno letto un libro si sono creati nella mente personaggi, ambientazioni, il trailer, il film, il sequel, il prequel, gli spin off, i missing moments e chissà cosa ancora.

Il logo di Warner Bross all’inizio degli otto film di Harry Potter

Non lo facciamo per vantarci ma perché nella nostra mente le cose erano diverse. Inoltre per ovvie ragioni di tempo, un film non potrà mai raccontare ogni dettaglio scritto nel libro. Siamo pienamente consapevoli di questo, eppure ogni volta la storia si ripete: nel libro non era così! Continuiamo a dirlo anche se lo sappiamo che non sarà mai come vogliamo noi, eppure ci illudiamo, lasciateci fare perché non facciamo nulla di male se non sognare a occhi aperti.

E voi avete mai sentito questa bellissima domanda? Come avete reagito?

Liv

Qui trovati altri deliri da lettrice

Informazioni

Il contenuto pubblicato sopra è protetto dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d’autore, legge n. 633/1941, qualsiasi riproduzione anche parziale senza autorizzazione è vietata. 

L’articolo è stato scritto in modo ironico e con un tono divertente, e va preso come tale. Non è un manifesto contro chi non legge o una riflessione estremista per chi invece lo fa.

    Be First to Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *